Crea sito

Contatti

Home


Percorso


Galleria fotografica

Per saperne un pò di più

Le malattie dei pappagalli


Descrizione

 I conuri


   I conuri appartengono alla Famiglia degli Psittacidi e sono suddivisi in 5 Generi: Aratinga, Brotogeris, Enicognathus, Cyanoliseus, Pyrrhura.

   In merito al genere Aratinga vi è un certo disaccordo tra gli ornitologi per quanto riguarda il numero di specie e sottospecie.

   Oltre ad essere molto belli, sono anche rinomati per la loro intelligenza. Facilmente addomesticabili e molto socievoli, imparano rapidamente a muoversi nell’ambiente domestico che li circonda essendo molto attivi e curiosi. La maggior parte di essi può anche imparare qualche parola, ma essendo la loro voce abbastanza acuta quello che ripetono risulta spesso poco chiaro.

   Costituzionalmente sono abbastanza robusti, il che li porta di rado ad ammalarsi.

   Ci sono due conuri attualmente in via di estinzione, l’Aratinga Guarouba (conuro della Regina di Baviera o conuro dorato) e la Pyrrhura cruentata (parrocchetto gola blu).

 

Breve descrizione:


   I conuri sono pappagalli di piccola-media grandezza, che va dalla più bassa di circa 16 cm rappresentata dal Brotogeris chrysoptera alla più grande di circa 45 cm rappresentata dal conuro della Patagonia. I colori vanno dal verde acceso al giallo brillante, dal rosso all’arancio, dal bianco al marrone. Il corpo è tondeggiante. Alcune varietà hanno la coda corta che diventa stretta in punta, altri hanno code lunghe e sottili. I loro becchi sono grandi e robusti, di colore nero o grigio scuro con una cera piuttosto ampia alla base del medesimo. Quasi tutti hanno un anello perioftalmico ben definito, che nelle femmine in genere è un pò più stretto rispetto a quello dei maschi.


Distribuzione:


   Questa tipologia di psittacidi ha come habitat naturale quello che comprende il Messico, l’America Centrale, i Caraibi e il Sud America. Molte delle specie selvatiche sono purtroppo esigue come numero e talune addirittura sull'orlo dell'estinzione, come già accennato per il Guarouba e la Pyrrhura cruentata.


Cura e alimentazione:


   Perché un pappagallo mantenga un piumaggio bello e lucido è importante che la sua igiene comprenda anche dei bagni frequenti, motivo per il quale sarà importante fornire la voliera di una ciotola piena d’acqua in cui possa comodamente entrare per bagnarsi. In alternativa potremo irrorarlo manualmente utilizzando uno “spruzzino”, anche sotto le ali che aprirà lui stesso.
   E’ usanza di alcuni, onde prevenirne la fuga se tenuto libero in casa, spuntarne le ali. Al di là di ciò che ne possa pensare io, che non utilizzo questa pratica, per scoraggiare il volo e prevenire l’eventuale perdita dell’animale domestico attraverso una finestra o una porta aperta, ritengo sufficiente avere l’accortezza di tenere chiuse le vie d’uscita verso l’esterno. Comunque, se lo si ritiene opportuno, un veterinario aviario sa come spuntarle in modo corretto senza fare danni, mai il fai da te se non si sa esattamente cosa e come tagliare, potrebbe creare danni notevoli all’animale.

   I conuri, come del resto tutti i volatili in genere, sanno come mantenere le loro unghie ed il becco nel migliore dei modi. Per aiutarli in ciò ci sono in commercio blocchetti di minerali e altri oggetti che lo aiutano in tale pratica. Tuttavia sia le unghie che il becco devono essere tagliati manualmente in caso lo si ritenga opportuno, e anche in ciò un veterinario aviario è di aiuto fino a quando non sarete in grado di farlo voi stessi.
   I conuri sono molto più sedentari in cattività che in natura e ciò comporta che la loro dieta debba essere controllata, limitando gli eccessi. In natura si nutrono prevalentemente di semi, noci, bacche, frutti, fiori, germogli, insetti e cereali.
   Gli alimenti disponibili in commercio includono diete formulate, sia in pellet che estrusi, e miscele formate da tipologie varie di semi, che vanno integrate con vari tipi di frutta, verdure crude e bollite, occasionalmente qualche verme come ad esempio le camole, generalmente considerate adatte. Ossi di seppia o gusci d'ostrica sono forniti separatamente e devono essere sempre presenti. Le vitamine possono essere aggiunte ad integrazione della dieta somministrandole solubili in acqua potabile o nel cibo. Alimenti supplementari consigliati sono sicuramente le mele che divorano letteralmente, uva, ortaggi come gli spinaci, il crescione, la cicoria di campo, il papavero, il tarassaco, carote, pannocchie di granturco, piselli, scarola e patate dolci, arachidi, crocchette e pastoncino. Importante è non dare mai da mangiare l’avocado, la cioccolata e i semi della mela che devono essere tolti dal frutto prima della somministrazione in quanto tossici per gli uccelli! Le proteine addizionali possono essere date dalla ricotta, uova sode, arachidi. L'acqua dolce deve essere fornita fresca quotidianamente.

   Tutti gli psittacidi in genere possono andare incontro alla noia a causa della mancanza di varietà alimentare. Esigenze nutrizionali diverse ma anche varie servono quindi anche ad un loro arricchimento psicologico.
   Importante è anche rafforzare il loro sistema immunitario, il che li aiuterà a prevenire alcune malattie. Una dieta ben formulata fornisce una buona base nutrizionale in modo da non richiedere l'aggiunta di vitamine. Tuttavia è importante che siano presenti i fitonutrienti (nutrienti provenienti dalle piante) che si trovano soprattutto nella frutta e nella verdura.


Alloggiamento in casa per i pappagalli allevati a mano:


   Personalmente consiglio non una semplice gabbia ma un’ampia voliera in quanto, seppure una gabbia abbastanza capace possa essere sufficiente, deve poter permettere al pappagallo di muoversi senza restrizioni e senza che la coda possa toccare il fondo, oltre a stimolare un adeguato sviluppo muscolare degli arti. Mettere almeno un paio di posatoi, uno in alto e un altro più in basso ovviamente sfarsati e possibilmente tre ciotole, una per il cibo solido, una per frutta e verdura, un’altra per l’acqua. Preferibili sono i posatoi creati con rami di albero come il salice, il pioppo e quelli della frutta, utili per le zampe e il becco. Il rosicchiare i posatoi stessi lo farà alleviare dalla noia. Posizionare quindi la gabbia/voliera in un posto che sarà lontano da eventuali fumi nocivi, come potrebbero essere quelli prodotto dal teflon delle pentole, letale per loro. E’ possibile coprire la gabbia durante la notte, anche per dare loro un maggiore senso di sicurezza se in casa ci sono altri animali domestici come cani e gatti che potrebbero spaventarlo.

Manutenzione della voliera in casa:


   La manutenzione di base di una gabbia/voliera comprende una pulizia, meglio se quotidiana, del fondo della medesima, oltre al rinnovo dell’acqua e del cibo nelle ciotole. Settimanalmente si consiglia di lavare tutti i posatoi e gli eventuali giochi sporchi. Il fondo della gabbia può essere rivestito con normale carta di giornale, oppure si possono utilizzare i letti assorbenti di truciolato di legno o pellet. Saltuariamente è consigliabile una pulizia completa dell’alloggiamento del pappagallo, utilizzando sia acqua che un disinfettante adatto, sostituendo anche tutto ciò che è rovinato, come i posatoi ed eventuali giochi, nonché vassoi e ciotole se ritenuto opportuno.


Comportamenti sociali:


   I conuri sono uccelli pacifici. In natura vivono in branchi e molto raramente combattono tra di loro. E 'questa una predisposizione naturale che li rende facili da allevare.


Gestione / Formazione:


   Toccate o accarezzate il vostro animale domestico possibilmente sempre con delicatezza. Se una persona ha paura di avvicinarsi lui sarà in grado di rilevarlo e questo potrebbe comportare l'impossibilità di sviluppare una buona relazione. Cercate di non colpire il vostro pappagallo perché potrebbe diventare diffidente nei vostri confronti e quindi perdere la sua fiducia.
   Come già detto sono personalmente contrario al taglio delle penne delle ali. Ritengo sia preferibile stare semplicemente attenti a dove lo si libera, quindi in casa, ad esempio, sarà sufficiente tenere chiuse le finestre. Posizioniamo il pappagallo eventualmente su un trespolo senza utilizzare catenelle. Premiare sempre il suo buon comportamento e ogni suo successo nell’apprendimento con un piccolo premio, che può essere un pezzo di cracker o di frutta, oppure una nocciolina. Se si riesce ad instaurare un buon rapporto sicuramente apprenderà presto come comportarsi. Con un po’ di pazienza si può insegnare loro qualcosa, come ad esempio avere un certo comportamento in un tipo di occasione, e con pazienza e perseveranza può anche imparare a dire qualche parola.


Attività:


   Tutti i pappagalli hanno bisogno di una grande quantità di esercizio fisico e devono avere la possibilità di distrarsi per impedire che la noia abbia il sopravvento. Una maniera di passare il tempo è quella di sminuzzare qualsiasi cosa fatta con il legno. Sarà bene quindi fornire la voliera di rami, che oltretutto utilizzeranno per arrampicarsi, oltre ad avere a disposizione eventuali giochi adatti, come campanelle, corde, altalene, scalette, specchietti infrangibili. L'esercizio fisico e il gioco sono attività importanti per la salute ed il benessere fisico e psicologico, oltre ad un buon riposo quotidiano.


Allevamento / riproduzione:


   Affinchè si possano avere buone possibilità di riproduzione, oltre all’affiatamento della coppia è importante l’adattamento al loro ambiente. I conuri sono abbastanza facili da allevare. Una volta che si siano riprodotti continueranno a riprodursi anno dopo anno e per talune specie più di una volta l’anno. Sono sessualmente maturi fra i 2 e i 3 anni.
   Il sesso della maggior parte dei conuri è difficile da determinare osservando le sole caratteristiche fisiche, anche un allevatore esperto potrebbe sbagliare. In alcuni il sesso può essere determinato tramite la colorazione dell'iride, in altri dalla colorazione del piumaggio, dalle ossa del bacino che possono essere più vicine nel maschio che nella femmina. Personalmente preferisco un sessaggio endoscopico che permette anche un controllo degli organi interni, mentre quello effettuato tramite test del DNA, solitamente effettuato con un campione di sangue o qualche piuma inviata presso i laboratori, è più economico.
   I nidi sono costruiti artigianalmente, un esempio di costruzione di un nido per conuri è sempre su questo mio sito web.
   Dopo la deposizione del secondo uovo la femmina sarà stanziale nel nido. Le uova vengono deposte una ogni due giorni. Il periodo di cova dura circa 23 giorni. I giovani lasciano il nido quando hanno circa 50-60 giorni di età.

 
Potenziali problemi:


   I conuri sono pappagalli molto resistenti. Tenuti in condizioni ottimali e alimentati con una dieta bilanciata, sono molto resistenti alle malattie. Come per tutti i pappagalli, i segni di malattia possono essere il piumaggio arruffato, avere troppo spesso la testa infilata sotto la loro ala, non mangiare, narici gocciolanti muco, occhi semichiusi, lacrimazione, perdita di peso resa evidente dalle ossa del torace che iniziano a sporgere, grande assunzione di acqua, respiro affannoso, diarrea, svogliatezza, stare sempre sul fondo della gabbia, ed altri sintomi ancora. In tutti i casi sospetti è meglio recarsi da un veterinario aviario al più presto.

   I problemi comportamentali generalmente derivano dall’ambiente in cui si trova il pappagallo. Avendo bisogno di socializzare, la noia, la mancanza di fiducia, la mancanza di interazione con altri volatili o persone può portare a problemi evidenziati in prima battuta da morsi e grida, fino ad arrivare alla pica. Cercate di sviluppare un legame di fiducia e di trascorrere abbastanza tempo con il vostro pet per evitare questi problemi.

  

Presenza negli allevamenti:

   Grazie ai numerosi sforzi ed attenzioni degli allevatori non sono mancati i successi nel settore, per cui molte specie di pappagalli oggi sono popolari e disponibili per allevamento sia nel settore pet che in quello da riproduzione.

   I Guarouba, forse fra i più bei rappresentati del genere Aratinga, sono pappagalli poco comuni in cattività a causa del loro elevato costo.

 


Hilliger Media Shop
Template "butterflyfairyfree" designed by Hilliger Media (Copyright © 2011)